Pazienza, Denaro, Tempo.

Se vuoi gestire il tuo denaro comincia da questo preciso momento; se vuoi acquisire e gestire il Tempo parti dallo Spazio della Pazienza. Costruire Pazienza per cominciare a gestire denaro e tempo.

E’ consuetudine lamentarsi per la mancanza di pazienza o di denaro o di tempo o… di tutte e tre insieme! Ancora peggio se il lamentarsi si trasforma o si è trasformato in ansia, paura. Ci sono sempre delle possibilità, anche se la situazione appare disperata: in fondo le possibilità si rendono visibili nel momento in cui decidiamo di optare per un cambiamento. A me piace chiamare questo cambiamento “Costruire”. Ti propongo un’estensione della pratica della caraffa d’acqua (dall’articolo “Passo dopo passo”) per attivare un altro movimento in te.

Pratica per cominciare a Costruire: ripeti il gioco della caraffa d’acqua, ma stavolta prima di svuotarla, mentre inspiri ed espiri due-tre volte dopo aver chiuso il rubinetto, guarda intorno. Ripeto: tieni la caraffa in mano e, mentre inspiri ed espiri due-tre volte guarda intorno. Poi svuota la caraffa in 10 inspirazioni ed espirazioni come descritto. ATTENZIONE: al termine di tutto, dopo aver svuotato la caraffa scrivi su di un foglietto: “Sono nello spazio della Pazienza: costruisco”, leggilo sottovoce una volta e mentre lo fai stringi dolcemente un polso con una mano (non importa se il dx o il sx). Metti il biglietto in tasca o nella borsa e portalo con te. Durante il giorno, se il biglietto ti capita in mano ripeti la frase sottovoce facendo contatto con il polso, ovunque tu ti trovi. E’ importante che tu lo faccia, comunque e ovunque ti trovi. Questa pratica ripetila per tre giorni. Al termine di ogni giorno metti il foglietto in una busta e il giorno dopo, dovrai riscriverlo come sopra. Al termine dei tre giorni avrai tre foglietti dentro un’unica busta. Sarà già impegnativo ricordarti di farlo ogni giorno per tre giorni, vedrai!

ATTENZIONE: fintanto che non riesci a farlo per tre giorni consecutivi non andrà bene.

INFINE, al termine dei tre giorni aggiungi nella busta un biglietto sul quale avrai scritto: “Sto costruendo lo spazio della pazienza, del denaro e del tempo”. Chiudila. Mettila in tasca.

Entro due giorni potrai liberarti della busta nel modo che vorrai (fai una cosa poetica, divertente, nuova…).

Osserva che cosa accade nei tre giorni seguenti.

Questa pratica puoi ripeterla nuovamente a distanza di tempo.

La gioia è il patrimonio dell’umanità.; sii gentile ed impara ad usare il tuo coraggio, un abbraccio, Federico

 

Passo dopo passo

Quando vai nell’ansia è perché la tua mente sta andando in saturazione a causa della paura di non sapere Come fare, Come agire o Come non agire.  L’ansia si genera da una sensazione più o meno reale di perdita, di lutto, di mancanza. Allenarsi al “passo dopo passo” è una delle cose più impegnative e meno scontate, ma può fare indubbiamente la differenza. Tutti noi ci ritroviamo ogni giorno in situazioni  piccole o grandi di ansia. Questo vale per chiunque, anche per le star, anche le persone che ti sembrano più “sicure ed arrivate”. Allenarsi al passo dopo passo può condurti  ad uscire da pericolose dispersioni di energie, a trasformare l’ansia in qualcosa di veramente potente. Come fare? In primis si deve provare a creare lo spazio della pazienza.                                                               Di che si tratta?                                                                                                                                                 Compi tu stesso il seguente esperimento per farti un’idea, seppur lontana: prendi una caraffa e mentre inspiri ed espiri per un totale di 10 volte circa (no 20!!), riempila: se l’acqua fuoriesce non importa, guardala traboccare. Al termine chiudi il rubinetto espirando.  Dopo, compiendo di nuovo 10 inspirazioni ed espirazioni, svuota la caraffa.         Dunque: durante questa breve pratica hai aperto un varco.                                                           Che significa? Ecco, hai generato, seppur per un breve  momento, quell’importante segmento temporale che a me piace chiamare Lo spazio della Pazienza. Non si tratta di uno spazio di relax, di riposo, di ricreazione o simili. Affatto! Hai aperto un varco. E’ entrare in contatto con questo varco che genera, passo dopo passo,  quella cosa fenomenale che   si chiama La Pazienza. La pazienza non si ha e non si potrà mai avere. La pazienza si può però generare e per farlo bisogna entrare nello spazio dell’umiltà, ovvero della semplicità.           Prendere la caraffa e fare tutta quella roba ti mette nella condizione di varcare lo spazio dell’umiltà e cominciare a generare lo spazio della  pazienza che ti condurrà, passo dopo passo, a destabilizzare la tua impazienza e a originare immagin-azione. Come primo passo non è male. Non costa niente, ma soprattutto è l’inizio per seguire alcuni altri spunti che ti darò nei prossimi articoli.

Sii gentile e usa il tuo coraggio, un caro abbraccio, Federico